Arte sacra

Mostra una sintesi della cultura artistica lucana, con opere d’arte (sculture, dipinti e manufatti) provenienti da chiese del territorio della Basilicata, alcune in esposizione permanente e altre concesse in prestito temporaneo dagli Enti Ecclesiastici competenti. Patrimonio ancor oggi poco conosciuto, e a torto, perché la Basilicata pur nella sua evidente posizione eccentrica nei confronti dei grandi centri meridionali, ove ricchezza di mezzi economici e di rapporti consentiva la presenza di un fiorente universo di artisti e artigiani, ha saputo tuttavia produrre opere originali, spesso fresche rielaborazioni di temi aulici in un contesto umano più semplice, quasi una vulgata che sappia parlare con maggiore immediatezza a quelle comunità. Di questa sezione fa parte anche il dipinto di Luca Giordano (Napoli, 1634 – 1705) Il giuramento di Bruto dopo il suicidio di Lucrezia, (olio su tela, cm. 228 x 176) databile agli anni 1670-1680, acquistato nel 2009 dalla Soprintendenza, con fondi ordinari del MiBAC, per far parte delle collezioni permanenti del Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna della Basilicata.
 
Arte sacra